CULTURA E SPETTACOLI

Medimex 2020 diventa digitale: dal 3 al 21 giugno Taranto sarà protagonista con Medimex D

(di Marino Flavio Lombardi) Dopo la grave crisi dell’epidemia e il lockdown per più di due mesi, il mondo della musica in Puglia non si è affatto arreso trovando invece strategie alternative ed efficaci per salvare l’intero settore; nei mesi scorsi di restrizione infatti è nato Puglia Sounds Plus, un intervento finanziario regionale con lo scopo di sostenere artisti e produttori che da questo mondo dipendono, con la pubblicazione di avvisi pubblici nei quali sono stati elargiti 1,5 milioni di euro per la programmazione e la produzione musicale; ed è grazie a questi fondi che si è potuto organizzare il Medimex D.  “Affrontiamo in maniera specifica l’emergenza del comparto musicale pugliese con una serie di iniziative che puntano a sostenere l’attività della filiera musicale pugliese. Con ‘Puglia Sounds Plus’ la Regione investe 1,5 milioni di euro sul rilancio dell’attività di musicisti e operatori con l’obiettivo di accompagnargli nella delicata fase di ripresa” ha affermato il Governatore della regione Michele Emiliano. Medimex parte oggi 3 giugno, con workshop, approfondimenti, incontri con professionisti della musica internazionale e concerti che si terranno in via digitale; ci saranno ospiti quali Tommaso Paradiso, Claudio Simonetti (membro del gruppo I Goblin), Chiara Santoro (Google Italia), Andrea Rosi (Presidente della Sony Music Italia),  Martin Goldschmidt (fondatore e presidente della Cooking Vinyl, una delle case discografiche indipendenti di maggior rilievo del Regno Unito), Ernesto Assante e tanti altri. Gli appassionati potranno incontrare e discutere con gli ospiti via streaming, insomma si cercherà di fare ciò che si è attuato gli anni scorsi ma con modalità e propositi diversi, in questo periodo di cambiamenti globali; la musica infatti è sempre stata il riflesso dei mutamenti epocali e generazionali della storia e protagonista degli effetti sulla società. La Puglia dimostra ancora una volta grande capacità di adattamento soprattutto in un settore come quello musicale già complesso di per sé: “La filiera della musica è importantissima e in questo momento è in estrema sofferenza, come l’intero settore della cultura. Adesso che tutto sembra ripartire siamo chiamati a reinventarci, a sperimentare nuove forme di fruizione, di partecipazione. Medimex rappresenta un po’ la metamorfosi verso la nuova normalità” ha affermato l’assessora regionale alla cultura e al turismo Loredana Capone. Tutte le partecipazioni ai workshop sono gratuiti ma per alcuni appuntamenti sarà necessario iscriversi e registrarsi; per informazioni consultare il sito www.medimex.it.

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/baripos2/public_html/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 94
style=”display:none;”>
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Sorry! The Author has not filled his profile.