Health

Dal prossimo luglio in Italia il via ad una sperimentazione per il vaccino Covid-19 – Una speranza dallo Spallanzani di Roma

(di Marino Flavio Lombardi) Qualche giorno fa il direttore sanitario dell’Ospedale Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ha dichiarato che molto probabilmente da luglio 2020 cominceranno le sperimentazioni sull’uomo di un nuovo tipo di vaccino genetico e non tradizionale, ovvero un vaccino che non usa microrganismi inattivi o parti di essi, ma un gene che codifica per l’antigene del microrganismo che si intende distruggere; nella fattispecie si tratterebbe dell’utilizzazione del gene che codifica la proteina Spike, la quale permette l’ingresso del virus nelle cellule così da riprodursi. Il suddetto gene entrato nella cellula dell’organismo stimolerebbe la produzione di una proteina che a sua volta stimolerebbe la risposta del sistema immunitario al Covid-19. Lo Spallanzani ovviamente si sta già attrezzando un’area esclusiva per la sperimentazione, alla quale si sottoporranno persone volontarie sane nel rispetto di tutte le norme di sicurezza vigenti, sotto la super visione di intesa con il CNR. Se tutto ciò portasse a risultati positivi, nei primi mesi dell’anno venturo forse potremo già disporre di un vaccino efficace e non invadente.

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/baripos2/public_html/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 94
style=”display:none;”>
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Sorry! The Author has not filled his profile.