CULTURA E SPETTACOLI

Il 25 Dicembre 2019 muore Melanie Panayiotou, sorella della pop star George Michael: coincidenza mortale?

(di Marino Flavio Lombardi) Il 25 dicembre del 2016 la pop star George Michael veniva ritrovato morto nella sua villa del nord ovest di Londra Goring- On-Thames nell’Oxford Shire; sospetti, pensieri e dubbi ma senza a tutt’oggi una spiegazione chiara e precisa; gelosie, amanti, delitto passionale o politico non lo sappiamo. Fatto sta che esattamente tre anni dopo, il 25 dicembre 2019, è stata ritrovata morta nella sua residenza londinese di Highgate, la sorella del cantante, Melanie Panayiotou, 55anni, in circostanze altrettanto poco chiare. A ritrovare il corpo è stata l’altra sorella, Yioda; insieme con le due sorelle, la star era impegnata da anni in opere di beneficienza per la lotta alla povertà e ai soprusi di ogni tipo. La polizia finora ha escluso ogni possibilità che si possa trattare di omicidio, anche se la sua morte improvvisa desta qualche pensiero o sospetto. Melanie era molto legata a suo fratello George e lui le confidava sempre tutto, inoltre lo ha sempre difeso riguardo alla sua omosessualità, della quale, a detta di lei, ne era orgoglioso (ricordiamo il singolo uscito nel 1998 dal titolo Outside, che denunciava gli abusi della società nei confronti degli omosessuali, considerati emarginati e non degni di rispetto). I medici hanno solo constatato il decesso per morte naturale, anche se ci sembra strano che tutto ciò possa accadere ad un’età come quella di Melanie. Dubbi e sospetti dilagano, come in ogni vicenda simile, ricordiamo le celebri morti, da Jim Morrison, leader dei The Doors, a Janice Joplin, passando per Michael Jackson, Prince e la recente Amy Winehouse; tutti morti in circostanze sospette. Nel caso di George Michael e della sorella, qualcuno non esclude che potrebbero esserci dei motivi non banali, dalla semplice gelosia dei suoi due ultimi compagni, Kenny Goss e Fadi Fawaz, quest’ultimo ritrovò il corpo senza vita della pop star, i quali sono rimasti esclusi dal suo testamento, un patrimonio di oltre cento milioni di sterline, che il cantante ha invece diviso tra i parenti stretti e alcuni amici più confidenti. Omicidio passionale? Nulla trapela. Oppure fratello e sorella sono rimasti vittime di un sistema più grande di loro, che faceva però funzionare la macchina del successo? Una cosa è certa, George e Melanie erano molto legati tra loro, così come tutti i membri della loro famiglia, compreso il padre Jack, erano molto altruisti nell’aiutare il prossimo e chi sta peggio di noi. Dolore sentito per l’ex compagno d’arte Andrew Ridgley, rimasto nell’ombra dopo la separazione dal gruppo Wham! ma sempre presente nel privato come persona, a tal punto che su Tweet ha scritto un post con grandi parole di cordoglio per i familiari di George Michael, dopo anni di silenzio dietro le quinte del successo mondiale degli anni ’80. Coincidenze? Eventi nefasti prefissati? Ciò che si sa è che le due morti sono avvenute, a detta degli inquirenti, in maniera del tutto naturale.

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/baripos2/public_html/wp-content/plugins/ultimate-author-box/inc/frontend/uap-shortcode.php on line 94
style=”display:none;”>
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Sorry! The Author has not filled his profile.