CULTURA E SPETTACOLI

Bitalk, a Bitonto dal Sessantotto agli anni di piombo

(di Marino Lombardi) – Una manifestazione davvero interessante quella del BiTalk 2019 che si è svolta a Bitonto dal 30 Ottobre al 3 Novembre, incentrata quest’anno sui cosiddetti anni di piombo, ovvero quel decennio che va dal 1968 al 1978 e che ha visto l’Italia protagonista di eventi storico politici tra i più terrificanti e drammatici di quell’epoca, con in testa la strage di piazza Fontana a Milano. Tanti gli ospiti illustri del mondo del giornalismo, dello spettacolo, del cinema e della tv, che hanno commentato quel drammatico periodo vissuto in prima persona da più punti di vista. Uno scambio di idee tra diverse generazioni culturali, in dibattiti nei quali il pubblico giovane ha discusso in tutta libertà. Si è parlato di tanti avvenimenti cruciali, dalla rivolta sessuale del 68 allo sbarco sulla luna, dalla Pop Art di Andy Wharol alle guerriglie di Che Guevara. Il regista Pupi Avati ha presentato il film Balsanus, l’uomo di Satana (1968); Vittorio Sgarbi ha condotto l’incontro dal titolo L’arte Pop: pittori, poeti e contaminazioni; Il libro dell’incontro, un appuntamento con il magistrato Gherardo Colombo; un indagine sul cinema poliziottesco italiano anni settanta con Romanzi criminali: il cinema poliziottesco italiano; la presentazione del libro L’Italia occulta, del magistrato Giuliano Turone. Non sono mancati gli appuntamenti più leggeri col teatro locale barese dell’attore Gianni Ciardo, con Antonio Stornaiolo, poi il cantautore Omar Pedrini, l’attore Alessio Boni, il vignettista attore Vauro Senesi, l’attrice Gabriella Labate, il regista teatrale e sceneggiatore Cosimo Damiano Damato, lo storico e documentarista del senato Vladimiro Satta.

Onofrio D’Alesio Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Onofrio D’Alesio Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
Latest Posts